venerdì 26 ottobre 2018

, , , ,

Nutripiatto un aiuto per l'alimentazione e le porzioni corrette dei bambini

Nutripiatto: il progetto di Nestlé con il contributo scientifico dell'Università Campus Bio-Medico di Roma per aiutare le famiglie a tavola con le porzioni corrette per i bambini.

L'altro giorno sono stata alla presentazione del nuovo progetto Nestlé: Nutripiatto, un modo semplice e divertente per capire come fare porzioni "a misura di bambino".
Il momento dei pasti, non so a casa vostra, ma da me è sempre un po' un problema... mia figlia non è mai stata una buona forchetta, mangia poche cose e non sempre riesce a finire quello che ha nel piatto. Convincerla a mangiare le verdure è davvero un'impresa! Per questo, questo nuovo piatto, il Nutripiatto, mi sembra un'ottima cosa, un aiuto in più per noi genitori che abbiamo figli che ci fanno penare a tavola, ma anche per tutte le persone che non sanno quanto dovrebbero mangiare i bambini, ed anche un aiuto per combattere l'obesità attraverso l'uso di porzioni giuste per una sana alimentazione. Voi lo sapevate che metà piatto deve essere solo di verdura e ortaggi? Se mia figlia ne assaggia un pezzetto è già un miracolo!
Ma la base per un'alimentazione corretta nasce fin dall'infanzia, quindi ogni strumento è utile per migliorare le nostre abitudini alimentari!

Nutripiatto un aiuto per l'alimentazione e le porzioni corrette dei bambini



Il progetto si avvale del contributo scientifico dell'Università Campus Bio-Medico di Roma che, partendo dal Nutripiatto, ha studiato una serie di ricette nutrizionalmente bilanciate e pensate per i bambini dai 4 ai 12 anni che vi saranno regalate insieme al Nutripiatto.

L'obiettivo iniziale del progetto è quello di distribuire gratuitamente 500.000 kit Nutripiatto entro il 2020, raggiungendo così quasi il 15% delle famiglie in Italia con bambini in questa fascia di età.

Lo sapevate che il 31% dei genitori è convinto che un bambino debba mangiare come un adulto per crescere bene? Invece si sbagliano!

Per aiutare tutti i genitori nel momento del pasto, il progetto Nutripiatto rende molto più semplice valutare correttamente le porzioni, basandosi sulla grandezza del palmo, pugno o lunghezza delle dita del bambino. Uno strumento di educazione nutrizionale rivolto ai bambini dai 4 ai 12 anni, studiato con il fine di promuovere i principi di un'alimentazione sana e bilanciata indirizzata principalmente ai più piccoli ma che, ad ampio spettro, può creare consapevolezza negli adulti di domani e coinvolgere tutta la famiglia nella preparazione dei pasti.

Coinvolgere i bambini nella preparazione dei pasti è una buona abitudine, perché li invoglia ad assaggiare tutto e quindi anche a mangiare una maggiore quantità di verdure e di conseguenza ad avere un'alimentazione più equilibrata.

Ma come devono essere le porzioni per i bambini?

Ecco degli esempi di porzioni corrette per i bambini:

Nutripiatto porzioni corrette per bambini







Ma cos'è in pratica il Nutripiatto?


E' un kit composto da un piatto "intelligente" e da una guida didattica che spiega come utilizzare il Nutripiatto e offre idee e consigli per soddisfare i fabbisogni nutrizionali dei bambini, tenendo anche conto delle differenti fasce di età. La guida prevede inoltre capitoli specifici relativi alla corretta idratazione e all'attività fisica da svolgere con gli amici e con i propri animali da compagnia.

Come avere Nutripiatto?


Avere Nutripiatto è semplicissimo e gratuito, basta cliccare su www.nutripiatto.nestle.it dove è già possibile scaricare la guida, trovare approfondimenti, ricette consultabili liberamente e, a partire dalla fine di ottobre, si potrà richiedere gratuitamente il kit Nutripiatto on-line.

Nel il 2019 Nutripiatto sarà anche distribuito nelle catene della grande distribuzione e nei luoghi didattici che aderiranno all'iniziativa.

Quindi cosa aspettate? Richiedete anche voi il vostro Nutripiatto, cosi che vi possa aiutare ad insegnare ai bambini l'importanza di ciò che mettiamo nel piatto e delle giuste quantità!



Post in collaborazione con Nestlé




Share:

0 commenti: