Come ho smesso di allattare dopo un allattamento al seno prolungato

mercoledì 7 gennaio 2015

La mia esperienza di interruzione dell'allattamento al seno dopo quasi 33 mesi

Chi mi conosce sa che sono a favore dell'allattamento al seno al 100% e che mi sono impegnata molto per riuscire ad allattare la mia cucciola. All'inizio infatti non è stato facile e avevo optato per l'allattamento misto, poi verso i 6 mesi la mia bimba ha deciso di abbandonare il biberon e di continuare solo con la "tetta" e io ne sono stata molto felice (da vera pigrona, odiavo dover sterilizzare e lavare sempre i biberon), poi comunque aveva cominciato a mangiare le pappe, quindi il mio latte poteva bastare. (In questi post parlo meglio della mie esperienze con l'allattamento: L'allattamento prolungato e i pregiudizi della gente e Io allatto alla luce del sole)


come-smettere-di-allattare-dopo-tanti-mesi
Immagine dal web da www.bambinonaturale.it


E così tra una cosa e l'altra, io e la mia cucciola siamo arrivate quasi a 33 mesi di allattamento al seno!
Se devo essere sincera, ho provato a smettere un paio di volte (soprattutto perché stufa di sentirmi dire "Ma come allatti ancora?" "Ormai è grande!" "E' solo un vizio") ma ne io, ne la mia bimba eravamo convinte e quindi non ha mai funzionato, fino al primo gennaio 2015!

Ebbene sì, il primo dell'anno è stato il giorno in cui ho deciso di smettere sul serio, mi sentivo pronta, ormai la mia bambina a quasi 33 mesi era grande e anche se lei non era d'accordo, io ero convinta!
Era inutile aspettare ancora, ho provato a rispettare i suoi tempi, era da mesi che le dicevo "Ormai sei grande, tra un po' il latte di mamma finisce", ma lei non ne voleva sapere, continuava a volere la tetta (ormai mi diceva proprio "Mamma tetta!"). Continuavo ad allattarla mattina, pomeriggio dopo la scuola, sera e soprattutto la notte, più volte, ultimamente non so perché la notte si svegliava anche 4 volte per cercare la tetta e io ero stanca!

Il modo migliore per smettere di allattare (ricordo che l'OMS raccomanda l'allattamento al seno almeno fino ai 6 mesi e consiglia di allattare fino ai 2 anni e oltre se la mamma e il bambino vogliono), è quello di smettere gradualmente. Ridurre le poppate piano piano, eliminandone una ogni due, tre giorni. Tenendo la poppata del mattino per ultima.

Io invece, arrivata a quasi 33 mesi di allattamento, di latte ormai ne avevo poco, e ho deciso di smettere, così, tutto in una volta. Il primo gennaio mentre ero a letto, ho allattato la mia cucciola, come al solito, anche più volte, perché ci siamo svegliate tardi. Poi mentre ancora allattavo, ho deciso che quella sarebbe stata l'ultima volta. Così una volta alzate, abbiamo pranzato e proseguito la giornata come al solito, fino all'ora del sonnellino. La mia bimba, abituata ad addormentarsi attaccata alla tetta, come al solito, ha chiesto il mio latte, ma io ormai avevo deciso, e così le ho ricordato, che le avevo spiegato che il latte stava finendo e che oggi era finito veramente, poi l'ho distratta con un gioco e lei per un po' non ci ha più pensato (e non ha nemmeno dormito).

Il problema si è ripresentato la sera, dopo cena per addormentarsi, mia figlia era abituata a bere il mio latte anche più volte fino ad addormentarsi, ma ovviamente ho continuato a dirle che il latte era finito e che se voleva potevo farle un bella tazza di latte con i cereali (che lei adora), così l'ho distratta ancora. Ma la distrazione non è durata molto. Arrivati ad una certa ora, lei aveva sonno e per dormire voleva la tetta, allora sono cominciate le urla e i pianti disperati. Devo dire che mi sono sentita un po' male, perché ero io la causa di tutta questa disperazione, ma mi sono detta, o continui così o non smetterai fino a chissà quando, e non dovevo cedere, e non ho ceduto!

L'ho coccolata tanto, l'ho cullata, le ho dato da bere una camomilla col biberon (che non usavamo più da tanto) e finalmente si è riaddormentata. Si è svegliata un paio di volte piangendo e io ho continuato a cullarla e a darle la camomilla. La mattina del 2 gennaio, ha cercato ancora la tetta, ma quando io le ho ripetuto che non il mio latte era finito e che le avrei preparato la colazione, non ha pianto più di tanto. Durante la giornata ha cercato ancora la tetta, un paio di volte, ma è stato abbastanza facile distrarla. La sera si è ripetuta ancora la scenata di pianto prima di addormentarla col biberon di camomilla e tante coccole, ma poi si è svegliata una sola volta e senza nemmeno chiedere la tetta, ma con solo un po' d'acqua si è riaddormentata.

Il 3 gennaio è stato facile, al mattino le ho proposto la colazione e poi siamo stati tutto il giorno fuori, in montagna a giocare sulla neve, quindi non ha pensato alla tetta. Tornate a casa, per addormentarsi non ha nemmeno chiesto la tetta, si lamentava un po', voleva stare in braccio e voleva la camomilla. Non mi sembrava vero! In soli 2 giorni aveva già smesso di cercare la tetta! Se devo essere sincera, mi sono sentita un po' strana, da una parte ero contenta e orgogliosa della mia bimba, che aveva capito e che aveva accettato il cambiamento così in fretta, dall'altra parte ero un po' triste, la mia bimba stava crescendo e non avremmo più avuto il momento dell'allattamento così intimo, così nostro!

Ora sono passati quasi 7 giorni, la mia cucciola non cerca più la tetta, faccio ancora fatica ad addormentarla, perché devo prima darle il biberon con la camomilla (che non è come la tetta, non fa subito effetto!), poi devo cullarla e cantarle la ninna nanna un'infinità di volte, poi si sveglia ancora la notte piangendo e cercando l'acqua, ma sento che siamo sulla buona strada anche per riuscire a dormire di più.... sogno una notte di dormita filata da quasi 3 anni!!!

Per quanto riguarda me, ero molto preoccupata per un eventuale ingorgo di latte, o addirittura per una mastite, ma devo dire che per ora va tutto bene! Ho smesso con la poppata della mattina (tardi) e da lì ho cominciato a bere pochissima acqua (per diminuire la produzione di latte). Il primo giorno tutto bene, il secondo giorno avevo i seni un po' duri, allora mi sono fatta una lunga doccia calda, e sono tornati quasi normali. Ho continuato a bere pochissimo fino ad oggi e devo dire che sta funzionando. Oggi ho anche telefonato alla mia dottoressa per spiegarle i miei dubbi su eventuali ingorghi, e lei mi ha confermato che se fino ad ora non ho avuto niente, dovrei essere "fuori pericolo", ma che se dovessi avere dolori o i rossori, dovrò andare da lei.

Oggi posso finalmente dire di essere soddisfatta, ho allattato tanto e trasmesso tutti i miei anticorpi a mia figlia quasi fino a 33 mesi, le ho dato tanto amore e sicurezza (e non vizi), ed ora in pochissimo tempo lei ha accettato il cambiamento e io ho smesso in modo naturale senza prendere farmaci (che spesso sono inutili e dannosi). Molto è dovuto al fatto che io ero veramente convinta, e di conseguenza ho convinto anche la mia bimba.
Ho fatto tutto da sola (come al solito) senza l'aiuto di papà che tanto dorme sempre e non sente nemmeno le urla... o nonna (molti lasciano i figli a dormire dai nonni per non sentirli piangere e per distrarli, io non lo trovo giusto, anche perché mia figlia non ha mai dormito dalla nonna, quindi non mi sembrava proprio l'occasione ideale per cominciare, ma solo un altro trauma per lei che è abituata a dormire con me). Sono contenta e orgogliosa, di noi!
Entrambe ricorderemo l'allattamento come il periodo più bello e magico tra noi!
E voi come avete smesso di allattare?



18 commenti :

Mamma Nontiarrabbiare ha detto...

Io non ho mai avuto il piacere di allattare e di solito detesto i post di chi parla di allattamento, probabilmente perché col secondo mi ha proprio psicologicamente devastato non averlo allattato.
Il tuo post, la tua esperienza, le tue parole invece mi mettono addosso una piacevolissima e dolce sensazione e mi regalano dolcissime immagini.
Che brave tu e la tua piccola <3

Mamma Orsa Curiosona Stefania ha detto...

Sei stata brava ad allattare fino a questo momento. Noi abbiamo smesso in maniera graduale ma ad un certo punto abbiamo detto (leggi "ho detto") basta in maniera perentoria. Credo che quando i bambini ci vedono sereni e sicuri delle nostre scelte siano tranquilli anche loro!

theSwingingMom ha detto...

Bel post! In entrambi i miei allattamenti hanno deciso loro quando staccarsi, molto gradualmente e con grande serenità, il primo a 6 mesi e la seconda a 13 😊 il primo è stato molto travagliato, il secondo liscia simo e meravigioso! Vediamo ora come andrà, sono a 2 mesi esclusivo a richiesta ma Ale è un bel monello, chissà cosa mi riserva!!

Francy Sydney ha detto...

Mi hai quasi commosso !!! BRAVISSIMA !!!!!!!

Marina damammaamamma ha detto...

Grazie mille!!! Son contenta che trasmettano il messaggio positivo che volevo dare

Marina damammaamamma ha detto...

Si l'importante è essere convinte al 100%
Grazie

Marina damammaamamma ha detto...

Grazie mille! Tutto dipende molto da come si vive l'allattamento, a me non è mai pesato allattare x questo sono arrivata fino a 33 mesi. Se tu sarai serena vedrai che anche questa volta la cosa andrà bene!

Emotions Mamy ha detto...

Io VOGLIO smettere non di allattare, perchè di latte ce ne saranno veramente solo due gocce, io VOGLIO smettere di darle la tetta. ormai è solo un vizio, con le nonne prende tranquillamente il biberon ma come vede me fa tante di quelle storie e devo darle il seno. La notte ormai non si stacca più, è un continuo cercarla e io inizio veramente a sentirne il peso. Non so come rimediare ai pianti durante la notte e per questo cedo facilmente. E' davvero n periodo difficile questo...tu sei stata molto brava a durare fino a 33 mesi e a smettere in questo modo.

mammapiky ha detto...

Ho allattato i miei figli entrambi fino a 18 mesi e la fine dell'allattamento e' stata molto diversa per entrambi. Con il primo ho abbandonato perché i suoi continui risvegli erano diventati estenuanti, mi ricordo di una notte in cui dovetti dargli il seno ben 7 volte. Non cè la facevo più e ho detto stop. Problemi per addormentarlo e durante il giorno non ne ho avuti ma per un paio di sere ha continuato a svegliarsi ripetutamente a piangere e a urlare. Poi più niente. Con la seconda invece è stata molto più dura, ho interrotto per un problema di salute e a causa di medicine che dovevo assolutamente prendere ma considerate nocive. Ha pianto tanto, tantissimo, urlato e si è disperata. Ancora oggi che son passati tre mesi non riesce a staccarsi del tutto è in alcuni momenti della giornata mi corre in braccio e si mette le manine sotto la maglietta, e mi guarda implorandomi. La chiama "Pia" e anche quando si fa male, cade o litiga con il fratello, mi dice "voglio pia". Credo di aver sbagliato con lei nel togliere il seno in un momento in cui non era ancora pronta ma non potevo fare altrimenti

SimoSimo ha detto...

che bel post! io ho due bimbi, con la seconda non ho potuto e sono subito passata al latte artificiale ma con il primo ho allattato tanto, non tanto come te ma per un anno e mezzo.. e ho deciso poi di smettere perchè mi sembrava ormai giusto e certi ritmi non facevano più per me. all'inizio è dura, ti chiedi se stai facendo la cosa giusta, se lo stai privando di qualcosa che invece gli servirebbe, ma poi capisci che le esigenze sono non solo sue ma anche tue. ho visto nei post precedenti sul tuo blog che hai parlato dei biberon tommee tippee, ecco io devo dire che quelli mi hanno aiutato molto, è vero che nulla è come la tetta della mamma, ma ci va davvero vicino, è l'unico che andrea ha preso con il latte prima e la camomilla ora senza fare capricci. ed eravamo sereni in due!

Alessandra Pastrello ha detto...

Al momento questo e' un problemone per me, devo smettere anche io di allattare ma non so dove iniziare! In questo post mi hai dato un bel po' di idee su come fare! Per questo motivo ti ho inserito nel mio "Top of the Post" di questa settimana. Un abbraccio virtuale!

Silvana - Una mamma green ha detto...

Gradualmente, una poppata alla volta con distrazioni e ciuccio. L'ultima è stata la tetta notturna, la prima notte è servita un po' di tv. Mio figlio aveva un anno e mezzo, ma io ero incinta di 5 mesi, nom volevo fare allattamento in tandem né togliere il seno a ridosso del parto. Un bacio.

Silvietta Fanio ha detto...

Bellissimo questo post!
Mi sono ritrovata in tante cose. Ho creduto fortemente nell'allattamento al seno e ho lottato per riuscire ad avviarlo, quando sembrava che non potessi fare altro che rassegnarmi all'artificiale.
Ho allattato Polpetta per 22 mesi, alla fine ciucciava la sera prima delle nanne e basta. Poi una sera mi sono accorta che era più un gioco, una coccola, che una necessità e come te ho detto basta.
Il giorno dopo l'ho coccolato tanto, proponendogli il bicchiere con beccuccio con l'acqua.
Si è lamentato un po', ma è stato indolore. Per assurdo ho sofferto di più io.
Ora sto per abbracciare il secondo bimbo. Mi auguro di ripetere nuovamente questa bellissima esperienza!

Gessy ha detto...

Brava! Stessa storia, uguale alla tua la sto staccando ora dal seno.stesse paure e finale che vorrei. Ho già la malinconia, ma ora è il momento, tra pochigiorni fa tre anni! Brave! Spero non mi vengano ingorghi..lui si attaccava spesso durante il giorno ed hointerrotto bruscamente ieri...un pochino di paura c'è...

Anonimo ha detto...

Io invece sono disperata la mia va per i 31 mesi ed è supertetta dipendente si vuol attaccare di continuo giorno e notte e se mi nego le vengono crisi quasi isteriche, inizia ad implorarmi per favore mamma coccole, se cerco di spiegarle che ormai è grande lei mi risponde "no, io sono piccola", ho provato a mettere cerotti dicendo che avevo la bua, ho provato a mettere dentifircio, aceto, zenzero e persino lo smalto amaro dicendole che il latte era diventato cattivo, ma lei pur avendo quasi i conati di vomito si attacca ugualmente, ormai non sono neppure più credibile...

LuciaMod ha detto...

Mi hai veramente commossa. La mia 20 mesi e credo sia giunto il momento di staccarci anche perché non ne posso più dei giudizi che mi fanno sentire in colpa ingiustamente. Non so da dove iniziare...perche so che la mia cucciola sarà disperata e questo mi fa gia piangere :'(

Alice Cirelli ha detto...

Ginevra ha quasi 15 mesi e ciuccia per coccola e gioco...e io le dò la "ciuccia"per lo stesso motivo...ad ogni momento in cui lei lo chieda, di notte (nel lettone- cosleeping) o di giorno, quando ha sonno o magari vuole solo rilassarsi...mi indica il divano e appena mi avvicino salta di gioia...per me è un momento unico insostituibile...ma...quando sono a lavoro (fino alle 23.30) per lei è difficile...sta tante ore senza di me anche se lavoro solo e per fortuna 20 ore a settimana..ma quelle serali sono interminabili...forse la scelta migliore per il suo bene è allontanarla dal seno? come posso fare? credo che non sia ancora così grande da comprenderlo ed io? è difficile tanto anche per me...

Marina damammaamamma ha detto...

Alice, per smettere di allattare devi essere convinta soprattutto tu, se no non ci riesci. Io ho smesso quando mi son sentita pronta e di conseguenza anche mia figlia l'ha accettato abbastanza in fretta. Ma devi essere convinta tu, non ascoltare nessun altro, pensa solo a te e a tua figlia e poi decidi!

Baci
Marina damammaamamma

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...