Preparativi per l'inserimento alla scuola materna

sabato 30 agosto 2014

Cosa fare per agevolare l'inserimento

Kit per la scuola materna
 



Settembre è alle porte, e il momento dell'inserimento alla scuola materna si fa sempre più vicino. La mia bimba andrà a scuola come anticipataria il 15 settembre ed io è già da un po' (veramente da quando l'ho iscritta.... ) che sono in ansia per i preparativi e per l'inserimento, si troverà bene? Farà subito amicizia? Le mancherò? ... Queste sono solo alcune delle domande che mi frullano per la mente da mesi.... ma ormai che manca poco, devo anche pensare, concretamente, a cosa serve e a cosa fare per l'inserimento a scuola!

Ogni scuola materna consegna ai genitori un elenco di cose da portare per la scuola, la mia mi ha richiesto questo:

- grembiulino (da comprare nella scuola)
- bavaglino con elastico ( ho preso quello dei Barbapapà, di Titti e dell'Ape Maya)
- asciugamano con fettuccia ad angolo
- bicchiere infrangibile
- busta porta tovagliolo (che non ho ancora trovato.... dove le vendono?!?!?)
- sapone liquido
- un pacco di fazzoletti di carta ( io li ho presi di Hello Kitty)
- cambio di vestiario
- zainetto

Il tutto deve essere contrassegnato dal nome e cognome del bambino (Meglio usare il pennarello per tessuti o delle etichette? Escludo i ricami ... perché sono negata...)

Riflettendo e cercando notizie in giro, ho capito che per agevolare l'inserimento della mia bimba (e di tutti i bimbi) è importante avere fiducia nella scuola scelta, nella maestra e soprattutto in mia figlia!
E' importante trasmettere fiducia e sicurezza per far vivere la scuola con serenità e come un'esperienza positiva.

L'inserimento sarà graduale e anche se il bimbo potrebbe piangere, è importante rispettare le regole stabilite dalla scuola ... quindi dubito che mi faranno rimanere lì tutto il giorno a controllare.... ehehhe
Dopo la giornata di scuola è importante farsi raccontare dal bambino cosa ha fatto, come si è trovato e mostrarsi interessati ed entusiasti.

La scuola è una grande esperienza formativa, e anche se il distacco (soprattutto per me) non sarà facile, è importante per la crescita.

Non sarà facile per me che ho vissuto questi ultimi 2 anni e 5 mesi in simbiosi con la mia piccola peste, staccarmi da lei, e vedere che sicuramente starà bene anche senza di me, e che si affezionerà alla maestra e che non sarò più solo io il suo punto di riferimento, ma prima o poi doveva succedere, i bimbi crescono, è normale, e noi mamme dobbiamo farcene una ragione.... soprattutto dovrò imparare a fidarmi della maestra e lasciare la mia bimba sotto il suo controllo, per una fissata del controllo come me, non sarà facile.... ma ce la farò!

Se avete consigli, sono ben accetti...
Voi cosa avete preso per la scuola ai vostri bimbi?


9 commenti :

MartaVi ha detto...

ciao Marina! Ho letto il tuo post...sta venendo un pò di ansia anche a me!!!Anche la mia piccola di 2anni e 5 mesi andrá all'asilo a settembre. Per adesso abbiamo comprato solo lo zainetto, siamo al mare....appena torniamo iniziamo a pensare alla scuola!Ti aggiornerò prossimamente!!!A presto. Teresa

Sabrina ha detto...

Vedrai che alla tua bimba piacerà il nuovo mondo dell'asilo. Magari non subito ma da donna ti dico che grembiulino sfizioso, bavaglini colorati e cestino della merenda renderanno il tutto più piacevole.
Vi abbraccio

momfrancesca ha detto...

Ciao Marina. Io, dopo 3 anni insieme tutti i giorni, ho mandato Principessa all'asilo, quindi ti capisco. Per me era stranissimo, a dirti la verità ero molto dispiaciuta e sinceramente non ce la volevo mandare. Poi non me la sono sentita di negarle l'ingresso in società solo per il mio egoismo. Gli oggetti corredino sono gli stessi, ma vorrei permettermi un consiglio sull'atteggiamento: sii felice dell'inizio, parlane come se fosse il luogo più bello e spassoso del mondo, pieno di giochi e bimbi nuovi, mentre tu dovrai stare a casa (o lavoro) a fare un sacco di cose noiose. Credo sia importante non fare melodrammi e piagnucolare "figlio mio mi mancherai da morire", forse che possa sentirsi in colpa. Io le ho sempre detto "amore, sono contenta che frequenti l'asilo e ti diverta. Qui ci manchi ma sappiamo che stai bene e poi, alle 16, veniamo a prenderti!"
Ha pianto solo 3 mattine, dopo un mesetto. Lo fanno tutti i bimbi, l'importante è che tu esca subito anche se ti si spezza il cuore. Giuro che, appena esce la mamma, il bimbo in un minuto smette di piangere (visto per altri bimbi, e ascoltato di nascosto la mia!)

momfrancesca ha detto...

Ciao Marina. Io, dopo 3 anni insieme tutti i giorni, ho mandato Principessa all'asilo, quindi ti capisco. Per me era stranissimo, a dirti la verità ero molto dispiaciuta e sinceramente non ce la volevo mandare. Poi non me la sono sentita di negarle l'ingresso in società solo per il mio egoismo. Gli oggetti corredino sono gli stessi, ma vorrei permettermi un consiglio sull'atteggiamento: sii felice dell'inizio, parlane come se fosse il luogo più bello e spassoso del mondo, pieno di giochi e bimbi nuovi, mentre tu dovrai stare a casa (o lavoro) a fare un sacco di cose noiose. Credo sia importante non fare melodrammi e piagnucolare "figlio mio mi mancherai da morire", forse che possa sentirsi in colpa. Io le ho sempre detto "amore, sono contenta che frequenti l'asilo e ti diverta. Qui ci manchi ma sappiamo che stai bene e poi, alle 16, veniamo a prenderti!"
Ha pianto solo 3 mattine, dopo un mesetto. Lo fanno tutti i bimbi, l'importante è che tu esca subito anche se ti si spezza il cuore. Giuro che, appena esce la mamma, il bimbo in un minuto smette di piangere (visto per altri bimbi, e ascoltato di nascosto la mia!)
A presto, scusa per il poema ;)
Momfrancesca

Paola Agostini ha detto...

Cara Marina, io non ho consigli, ma soltanto tanta, tantissima comprensione dato che sono ESATTAMENTE nella tua stessa situazione... speriamo bene!!!!!
Un abbraccio
Paola
http://www.sissiworld.net/

mammapiky ha detto...

Io nella scelta ho seguito molto il passaparola, ovvero esperienze positive di altre mamme ed ho scelto di conseguenza. Devo dire che non mi sono pentita eppure dal nido alla materna ho trovato molta differenza perché l'approccio con le maestre e' stato molto diverso nei due casi. Il distacco non e' stato mai semplice, più per me che per loro e questo forse e' stata la maggiore difficoltà. Loro avvertono la nostra tensione e si spaventano, pensando che c'è di che preoccuparsi. Il tempo aiuterà a superarla e piano piano diventerà piacevole routine.

Mamma al cubo ha detto...

L'inizio dell'asilo emoziona forse più noi mamme che loro... ci facciamo mille domande, abbiamo mille pensieri, ma è normale perchè fino a quel momento dipendevano interamente da noi e invece poi ci dobbiamo affidare a qualcun altro, lasciandoli in mezzo ad altri!
Per me l'inserimento è stato l'anno scorso: http://mammaalcubo.altervista.org/inserimento-allasilo/
Vi faccio un grossissimo in bocca al lupo!

Cristina R. SOFIS CLOSET ha detto...

questo post è molto utile! Che emozione lìinizio della scuola materna!
baci
http://sofiscloset.blogspot.it/
p.s. la mia nipotina Sara adora il tuo blog!!!!

Mamma Avvocato ha detto...

Pur essendo certa della scuola certa e delle insegnanti, a me l'ansia sale di giorno in giorno ed essa si somma il dispiacere per la fine del nido, che ci ha regalato veramente tanto.
Io ormai da quattro settimane ricamo a punto croce fino a tarda notte per preparare il corredino!!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...