Crescere insieme agli animali: la mia esperienza

venerdì 21 ottobre 2016

La mia vita insieme agli animali

Ho sempre amato gli animali, fin da piccola ho sempre desiderato avere un gatto e un cane, ma i miei genitori non erano molto d'accordo e per "consolarmi" mi avevano circondata di ogni tipo di animale (secondo loro più facile da gestire), così ho avuto: canarini, scoiattoli, tartarughe d'acqua, pesci... ma il gatto e il cane che tanto avrei voluto no!

Mi ricordo ancora il mio primo scoiattolo, si chiamava Ciuffetta ed era cattivissima! All'epoca avevo circa 6 anni e vivevamo in un appartamento con la veranda, lo scoiattolo stava nella sua gabbia, ma spesso i miei genitori lo lasciavano libero di girare per la veranda e mi lasciavano giocare con lei. Mi ricordo ancora l'urlo allucinante che feci quel giorno! Ciuffetta si divertiva a correre per tutta la veranda, ad andare a spaventare i canarini e soprattutto si divertiva a camminami addosso, io non avevo paura ... fino a quando non me la sono trovata appesa al dito! Mi ricordo ancora la scena di me che con Ciuffetta attaccata al dito, mi dimeno come una pazza, nel tentativo di farmi lasciare! Mi ricordo le lacrime e il buco sul dito (ero piccola e mi ricordo solo quello). Il dito c'è ancora e non ho segni di buchi ... però il ricordo di Ciuffetta è rimasto indelebile! Eppure le volevo ancora bene, nonostante avesse assassinato gli altri 2 scoiattoli maschi che i miei genitori le avevano comprato per farle compagnia...ma lei la compagnia non la voleva e li ha fatti morire... non chiedetemi come, perché mia mamma mi racconto solo che gli scoiattoli erano scappati dalla gabbia ed erano andati a vivere nei campi dietro casa... peccato che noi abitavamo al 4° piano e gli scoiattoli non sapevano volare ... ma io avevo 6 anni e per molto tempo le avevo creduto ed ero anche contenta che vivessero felici nei campi... invece anni dopo scoprì che era stata lei, Ciuffetta!
A pensarci ora mi viene da ridere!

Il mio gatto Sandy - Copyright damammaamamma.net
Finita l'esperienza con gli scoiattoli e i canarini, io e mia sorella, siamo tornate alla carica con la nostra voglia di avere un gatto e un cane! Portavamo a casa ogni gattino trovato per strada e mia mamma, gli trovava sempre un'altra casa... fino al giorno in cui miracolosamente riuscimmo a convincere mio padre a prendere un gatto! Mi ricordo ancora quel giorno... io, mia mamma e mia sorella in bicicletta che andiamo nella fattoria degli zii di mio papà per vedere la cucciolata dei gattini. La mamma gatta con i gattini erano nascosti nella stalla sotto al trattore, non volevano uscire, ci abbiamo messo un po' a convincerli e finalmente lui è uscito: Pepe! Il primo gattino uscito da sotto al trattore è tornato a casa con noi!

Pepe ha vissuto con noi per tanti anni, ci ha accompagnato nella nostra crescita, io e mia sorella lo adoravamo, anche se lui non è mai stato uno da coccole... 2, 3 carezze massimo e poi ti graffiava, come a dire "dai lasciami in pace, so di essere bello e morbido, ma io voglio tornare a dormire in pace!" E' stato il nostro modello per le nostre prove di fotografia, all'epoca con le macchinette usa e getta, non era facile fare belle foto, ma lui veniva sempre bene, era proprio bello!
Quando abbiamo traslocato, io avevo circa 9 anni, e temevamo di averlo perso, non lo trovavamo più. Era nascosto dietro il frigorifero, come ha fatto a stare lì tutto il giorno, non lo sapremo mai.
Negli anni poi ha imparato ad aprirsi la porta di casa da solo (chiuderla a chiave, no eh!) e a scendere per le scale per andare a giocare e nascondersi nei cortili intorno al nostro palazzo. Mi ricordo ancora le sere d'estate passate con mia sorella e mia mamma in giro per il quartiere a cercare Pepe... ogni volta sempre più tardi... Pepe di tornare a casa non ne voleva sapere... fino a quando non ha incontrato un altro gatto, il doppio di lui e non le ha prese! Poverino! Pieno di graffi! Pepe è rimasto con noi fino a quando non si è ammalato, probabilmente a causa del veleno che certa gente metteva in giro... quanto ho pianto... ma ha fatto in tempo a conoscere il nostro primo cane!

Crescendo abbiamo realizzato anche il sogno di avere un cane: Gessica detta Gessy uno yorkshire (costato all'epoca 600.000 lire alla nonna) l'abbiamo vista alla festa del paese vicino al nostro, dentro la vetrina di un negozio di animali... amore a prima vista! Gessy all'inizio era tanto carina, poi crescendo è diventata dispettosa e antipatica con me e mia sorella, non potevamo toccarla che ci ringhiava! Una peste! Lei adorava solo i miei genitori, io e mia sorella invece le davamo noia, non ci sopportava, eppure non le facevamo nulla! Bho, non ho mai capito perchè fosse cambiata così! Comunque mi divertivo troppo ad andare in giro con lei, con quel guinzaglio lunghissimo, lei correva con le sue zampettine minuscole e tutti ci fermavano per strada per dirci quanto era carina... peccato che non sapessero pure quanto era cattiva! Comunque è rimasta con noi parecchi anni, fino a quando, non è morta per colpa di un morso del pastore tedesco della vicina di casa... Io allora 19enne ero a Londra per un viaggio di 5 mesi post diploma e i miei genitori non mi dissero nulla. Solo mia sorella, dopo un po' di giorni mi informò dell'accaduto via telefono... piansi tutto il giorno e scrissi pure una specie di poesia sul mio diario dedicata a Gessy! Chissà che fine ha fatto quel diario... Poi mi mandarono per posta le foto del nuovo cane: Lilla! Si i miei genitori non persero tempo, la mancanza di Gessy era troppo forte e decisero di prendere subito un altro cucciolo, questa volta un meticcio.

Nonna, nipote e Lilla - Copyright damammaamamma.net

Lilla dalle foto che avevo ricevuto a Londra era un cucciolino tutto nero e marroncino, tanto carino, ma quando tornai a casa mi ritrovai con un cane completamente diverso! Era già cresciuta ed aveva cambiato anche colore! Ma andava bene anche così. Lilla vive ancora con mia mamma. Nel frattempo le cose sono cambiate, io e mia sorella siamo cresciute e siamo andate via di casa (io molto presto) e ho subito voluto un gatto: Sandy, e anche mia sorella ha un gatto.

Sandy è stato il mio primo animale veramente mio e solo mio, l'ho presa nel periodo in cui ho vissuto da sola e finalmente avevo l'animale domestico perfetto per me. Con me ha vissuto 2 traslochi, il mio matrimonio, tutta la mia gravidanza e la nascita della mia bimba. Adoro Sandy è un gatto fantastico, è dolce, coccolona è pure brava, non ha mai fatto particolari disastri (tranne i graffi sul vecchio divano), dormiva con me sul letto e mi svegliava anche la mattina quando suonava la sveglia... Peccato che a mio marito non è piaciuto il comportamento che ha avuto quando è nata nostra figlia. Sandy era gelosissima e non l'ha mai accettata, mi ricordo che era arrabbiata anche con me, ci soffiava contro ed era aggressiva perchè non era più lei la nostra cucciola, ma ora c'era anche nostra figlia. Così quando la nostra bimba ha cominciato a camminare e a correre dietro al gatto, ormai erano passati 10 mesi dalla nascita, ma Sandy ancora non aveva un comportamento normale, ancora era arrabbiata con lei, così alla fine abbiamo ceduto alla soluzione più facile per noi, mio marito mi ha convinta a regalare Sandy a mia mamma. Mi è dispiaciuto molto, Sandy era la mia "prima figlia" ma con la mia vera figlia di 10 mesi per casa, ammetto di non aver avuto molto tempo da dedicarle, non quanto prima, comunque Sandy era andata a vivere vicino a noi, a casa di mia mamma. Nella sua nuova casa c'era anche il cane e stranamente andava più d'accordo con la Lilla che con mia figlia!

Col senno di poi, capisco che abbiamo gestito male la cosa noi, abbiamo sbagliato, sicuramente avremmo dovuto informarci prima, trovare qualcuno che ci aiutasse a capire come prevenire questa gelosia, come gestirla nel migliore dei modi, ma all'epoca, visto il carattere mite di Sandy, non credevamo che avremmo avuto problemi e soprattutto, 4 anni fa non ero informata come ora, ora so che esistono figure professionali che in questi casi possono aiutare!

Mia figlia che gioca con Sandy nella mia vecchia cameretta - Copyright damammaamamma.net

Ora mia figlia ormai 4enne tutte le volte che va a trovare la nonna, che abita vicino a noi, può giocare con il cane e col gatto... anche se Sandy ancora oggi appena la vede si nasconde, però almeno ha smesso di soffiarle e graffiarla! Da me è tornata a farsi accarezzare come prima, quindi prevedo che per quando mia figlia avrà 6 anni andranno d'amore e d'accordo anche loro, no? A parte gli scherzi, crescere circondata da animali per me è stato bellissimo e se quando la mia bimba sarà più grande, e vorrà un animale domestico, sicuramente l'accontenterò, con una maggiore consapevolezza dell'impegno che comporta vivere con un animale.

Visto la mia passione per gli animali, non potevo non sostenere l'iniziativa che Friskies porta avanti dal 2004, il progetto "Gli Inseparabili" col quale si propone di raccogliere un milione di pasti da offrire agli animali ospitati nei rifugi ENPA. L'obbiettivo è già stato raggiunto nelle scorse due edizioni e col nostro aiuto si raggiungerà anche quest'anno!
Non bisogna fare nulla di particolare, basta semplicemente acquistare i prodotti Friskies (cibo e snack), e in questo modo si contribuisce a regalare del cibo ai rifugi per animali. Semplice ed efficace!


Guardate anche il video dell'iniziativa:




Se volete, nei commenti, raccontatemi le vostre esperienze di vita con gli animali!




4 commenti :

chiara bernocchi ha detto...

Sono bambini fortunati quelli che crescono con gli animali, soprattutto quelli che desiderano avere! Ho avuto sempre cani a partire dai sei anni. Il 4 febbraio scorso, mentre ero incinta di sei mesi, ci ha lasciato Ezdra, una meticcia incrocio di maremmano, che tanto avrei voluto giocasse con Cleide. Per fortuna la mia piccola ha il nostro chiwi Nahum che l'ha conosciuta sin da quando era nel pancione dato che si addormrntava sempre sopra!😁😂

Marina damammaamamma ha detto...

Si è bello cresere con loro :-)

Marina damammaamamma ha detto...

Si è bello cresere con loro :-)

Alice Rotta ha detto...

Anche io sono cresciuta con degli animali: prima un cane lupo buonissimo, poi un gatto che però è stato con noi poco (era grassoccio e con buona probabilità i vicini se lo sono mangiato ��), e poi i miei cani attuali: Aky che vive con i miei e Audrey che sta con noi... Per fortuna, nessuno dei due ha sofferto l'arrivo di Leo, anzi vanno d'accordo e lui gli da sempre un po' della sua pappa sottobanco! Ahah!
Bellissima l'iniziativa Friskies!��

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...