Lo sapevate che l'ammorbidente è tossico? Ecco come farne a meno

giovedì 21 gennaio 2016

6 Buoni motivi per non usare l'ammorbidente

Questa mattina, mentre cercavo ispirazione sul web, mi sono imbattuta in questo articolo: L'ammorbidente è nocivo per la salute e mi sono subito preoccupata... io lo uso sempre, anche per lavare le cose della bambina, che ormai da tempo lavo insieme alle mie... Ho quindi deciso di approfondire la cosa e di cercare sul web altre testimonianze. 

Copyright damammaamamma.net


Ho così scoperto che è da un po' di tempo che si sa che usare l'ammorbidente è nocivo (io dov'ero fino ad oggi?!? ) che è composto da sostanze che assorbite quotidianamente attraverso gli indumenti possono provocare seri danni, anche il cancro! Oltre ad essere molto inquinante per il pianeta! Ma allora perchè lo vendono ancora? 

Ecco quindi i 6 buoni motivi per non usare mai più l'ammorbidente:

  1. L'ammorbidente forma una patina sugli indumenti che ogni giorno vengono a contatto con la nostra pelle e può provocare: dermatite, asma, mal di testa, reazioni allergiche ecc.
  2. L'ammorbidente è molto inquinante e poco biodegradabile e questo provoca notevoli danni all'ambiente
  3. La patina che crea l'ammorbidente rende difficile eliminare lo sporco dai vestiti, quindi ci tocca usare più detersivo, inquinando di più e spendendo di più
  4. L'ammorbidente inquina anche l'aria, se si stende in casa, l'ammorbidente viene pian piano rilasciato ed inalato giornalmente 
  5. Smettendo di osare l'ammorbidente si risparmia, che non fa mai male!
  6. L'ammorbidente è facilmente sostituibile con sostanze naturali e molto più economiche come l'aceto (di vino o di mele) o il bicarbonato di sodio.
Usare il bicarbonato al posto dell'ammorbidente è facile, basta prendere mezzo bicchiere di bicarbonato, aggiungerci l'acqua, mescolare e versarlo in lavatrice, se si vuole si possono aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale per profumare gradevolmente il bucato.
Con l'aceto è ancora più semplice, basta versare mezzo bicchiere di aceto nella lavatrice al posto dell'ammorbidente e il gioco è fatto! L'odore di aceto scomparirà una volta che i capi saranno stesi, in più usando l'aceto i vestiti e la lavatrice saranno protette dal calcare e tutti i cattivi odori saranno eliminati efficacemente! 
Cosa ne dite? Io da oggi comincerò ad usare l'aceto di mele (che già usavo ogni tanto per "pulire" la lavatrice dal calcare) al posto dell'ammorbidente, ma se volete risparmiare ancora di più, potete usare anche solo un buon detersivo, provateci e vedrete che i capi profumeranno comunque di pulito!


4 commenti :

Roberta ha detto...

Grazie per averlo postato su blogspot, ne sono venuta a conoscenza non più tardi di mezz'ora fa leggendo un articolo sul web. Mi sono veramente preoccupata, in quanto pure io lo utilizzo e ho una bimba. Io opterò per la soluzione bicarbonato e olio essenziale alla lavanda.

Un abbraccio e grazie
Roberta

http://locharme.blogspot.it

Anna Serenidad ha detto...

Uno dei miei gemelli soffre leggermente di dermatite atopica. Da quando non uso più l'ammorbidente ho notato evidenti miglioramenti alla sua pelle.

Luisa NeoMamma On Board ha detto...

Ciao cara,
mi permetto di darti un paio di suggerimenti... in fondo, è anche per questo che ho aperto il mio eshop. Ti consiglierei di utilizzare l'acido citrico come ammorbidente, anzichè l'aceto, che a lungo andare (a parte l'odore) può rovinare le guarnizioni della lavatrice. L'acido citrico è ottimo, sicuro e assolutamente biodegradabile, inoltre lo trovi con una certa facilità in commercio.
;-) Luisa

Patrizia Leonardi - Wedding Events Blog ha detto...

Ciao anch'io uso l'ammorbidente (non per gli indumenti del bimbo...) e non sapevo che ci fossero tutti questi effetti negativi sia per la salute che per l'ambiente.
Grazie per le info :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...