Crescere con un animale è un'esperienza unica per i bambini, ma cosa bisogna sapere prima di adottare un cucciolo?

mercoledì 23 settembre 2015

Crescere bambini e animali insieme, cosa bisogna sapere prima di adottare un nuovo membro della famiglia

Io fin da piccola ho sempre amato gli animali, ne ho avuti molti e di varie specie, e per esperienza so che crescere insieme a loro, è un valore aggiunto, è qualcosa di unico e speciale, che ti fa vivere esperienze ed emozioni uniche che altrimenti non potresti provare, ti lascia dei ricordi indelebili e tante storie buffe da raccontare... mi ricordo ancora quando da piccola il mio scoiattolo si arrampicò sulla mia gamba e non si sa come me lo ritrovai appeso al mio dito... un male! Ma questo non mi ha mai fermata, ho sempre voluto sperimentare la vita in compagnia degli animali... e sono passata dai canarini, ai pesci, ai criceti fino alle tartarughe... per poi capire che gli animali domestici più adatti per grandi e piccini sono i cani e i gatti!

crescere con un animale domestico


Sabato scorso ho avuto la possibilità di partecipare all'evento "Crescere con un pet", organizzato da Fattoremamma, Mysocilapet, VETSforPETS Onlus, e offerto da Purina con "A scuola di PetCare®" e IBL Banca, dove si sono svolti incontri tra esperti del settore e noi mamme, che con le nostre molteplici domande sulla convivenza tra bimbi e animali, hanno confermato quello che pensavo: Crescere con un animale domestico arricchisce il bambino fin dalla nascita, regalandogli esperienze sensoriali uniche e preziose per il suo sviluppo, ma è anche importante scegliere l'animale giusto per ognuno di noi!

I vantaggi di crescere con un animale domestico sono:

- l'esperienza sensoriale, come già accennato, arricchisce la vita del bambino fin dai primi giorni, attraverso il contatto fisico, il tatto, il bambini apprende cose nuove

- lo sviluppo dell'empatia fin da piccoli, cercando di capire cosa prova l'animale e di comunicare con lui

- l'aumento dell'autostima e della consapevolezza nelle proprie capacità, per il nostro animale noi siamo amici speciali, e questo ci fa sentire importanti, e per il bambino è bello avere qualcun altro, oltre ai genitori, che lo apprezzano. E' anche importate, per il bimbo, ad esempio, vedere che è in grado di farsi obbedire dal suo cane o di insegnargli qualcosa di nuovo

- l'amore incondizionato che riescono a dare solo gli animali domestici, e ai bambini fa sempre bene avere qualcuno da amare oltre a mamma e papà!

Se avete deciso che siete pronti ad allargare la famiglia con un cucciolo, dovete sapere che, prima di adottarne uno, è meglio scegliere l'animale giusto, perché crescere con loro è bello, ma è anche una grande responsabilità, non sono peluche, ogni animale ha esigenze diverse che vanno rispettate, e soprattutto non vanno abbandonati, quindi è importante informarsi bene prima!

Ad esempio:

- le tartarughine, tanto carine e piccoline all'acquisto, nel giro di un paio d'anni si trasformano in tartarughe dalle dimensioni di 15, 20 cm che necessitano di un posto adeguato, io mi ricordo che le tenevo nell'acquario, ma poi alla fine le ho dovute regalare ad un conoscente che aveva un laghetto in giardino... La veterinaria, poi, ci ha ricordato che non vanno assolutamente abbandonate nei laghi o nei fiumi, perché non essendo autoctone, vanno a rovinare l'habitat delle tartarughe nostrane

- il coniglio, (uno dei pochi animali che non ho mai avuto), è un animale molto delicato e spesso soffre di problemi intestinali gravi, causati dal cibo, ricordatevi di chiedere al veterinario cosa è meglio dargli da mangiare, perché spesso nei negozi si vende cibo per loro che però non adatto!

- il gatto, il mio preferito, è un animale molto indipendente, ma anche molto affettuoso (quando vuole lui!), il loro carattere varia anche a seconda delle razze, è molto più semplice da accudire rispetto al cane, ma anche lui ha bisogno di attenzioni

- il cane, non sono tutti uguali, ogni razza ha il suo carattere, ci sono quelli più docili, quindi più adatti ai bambini, quelli più socievoli, quelli più aggressivi, quelli più atletici, è quindi utile rivolgersi a persone esperte che possano consigliare la razza più adatta a noi.
Quello che tutti i cani hanno in comune è il bisogno delle cure del loro padrone, il cane va educato, soprattutto con i bambini, non è obbligatorio addestrarli, ma insegnargli, anche attraverso il gioco, l'importanza delle regole (un po' come con i bambini, perché anche loro vanno educati a rispettare l'animale), ma soprattutto non vanno lasciati soli tutto il giorno. Quindi la prima domanda da farsi prima di prendere un cane è: avrò il tempo di occuparmi di lui tutti i giorni? Avrò la voglia di alzarmi prima ogni mattina per portarlo a spasso? Ci sarà qualcuno in famiglia che lo porterà a passeggiare anche il pomeriggio e la sera, anche se fa freddo e piove?

E' importante valutare tutte queste cose, prima di accontentare il bambino e di esaudire il suo desiderio di un cucciolo per casa, perché saranno i genitori ad occuparsi praticamente di lui, i bambini non ne sono realmente in grado.

evento crescere con un pet


Ad informare grandi e piccini sui vantaggi e sulle responsabilità di crescere con un animale, c'è l'iniziativa "A scuola di PetCare®" che grazie alla loro campagna nazionale, da 10 anni distribuisce in tutte le scuole che ne fanno richiesta, un kit didattico utile a sensibilizzare i bambini e i loro genitori a una relazione corretta con gli animali da compagnia.

Per saperne di più visita A scuola di PetCare e richiedi il tuo kit didattico.

Infine voglio ricordare l'iniziativa dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano, che ha istituito un reparto apposito in pediatria, per la pet therapy. I bambini in questo reparto possono portare il loro animale domestico, questo li aiuta a sentirsi meglio, migliorando il loro livello di stress e il loro umore e rallegrando la loro degenza, facendoli sentire anche un po' meno soli.

Dopo questa giornata, trascorsa a Milano, ricca di emozioni e di informazioni interessanti, sono felice di far crescere mia figlia a contatto il cane e il gatto della nonna, e voi cosa ne pensate? Avete esperienze di vita con un animale da raccontare?



3 commenti :

Patrizia Leonardi ha detto...

Crescere con un animale ritengo sia un'esperienza unica ed istruttiva per il bambino, ma credo sia utile anche per l'animale perchè in questo modo si sente parte della famiglia.
Il mio bimbo è cresciuto sino alla scorsa primavera con i nostri due gatti, ora è rimasta solo la micia perchè il gatto è morto per un brutto male, o meglio, a nostro malincuore lo abbiamo dovuto sopprimere. Luca lo cerca ancora, si ricorda di lui, lo riconosce nelle foto e mi chiede dove è andato: mi piace dirgli che è andato nel Paradiso dei mici!!

Un abbraccio
Patrizia

Marina damammaamamma ha detto...

Grazie Patrizia per aver raccontato del tuo gatto, vedrai che comunque il tuo bimbo si porterà nel cuore il ricordo del micio. Io mi ricordo ancora tutti gli animali che ho avuto nel tempo, e sono parecchi, ma son tutti bei ricordi! :-)

Patrizia Leonardi ha detto...

Mi è piaciuto veramente questo tuo post che ho deciso di votarlo in Top of The Post: http://weddingplannerinbrianza.blogspot.it/2015/09/top-of-post_29.html

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...