Dermatite da pannolino, come curarla e come evitarla in futuro

martedì 23 giugno 2015

Dermatite da pannolino: rimedi e prevenzione

Tutti i bambini, prima o poi, hanno sofferto, chi più chi meno, di dermatite da pannolino. La mia bimba ora 3 enne, ne ha sofferto parecchio soprattutto d'estate, infatti il caldo facendo aumentare la sudorazione, aumenta la possibilità di irritazione da pannolino, per questo voglio condividere con voi la mia esperienza e lasciarvi qualche semplice consiglio su come curare la fastidiosa dermatite da pannolino e soprattutto su come prevenirla in futuro!

La dermatite da pannolino, è un'irritazione molto comune in tutti i neonati ed i bambini che riguarda, appunto, la zona coperta dal pannolino e si manifesta con un forte arrossamento della pelle, molto fastidioso per i nostri bimbi.

La dermatite da pannolino è causata soprattutto dallo sfregamento continuo della pelle con il pannolino e dall'ambiente umido (per via del sudore o della pipì o delle feci, in particolare della diarrea) oppure può essere un sintomo di un'allergia da contatto, che può essere causata dall'uso di detersivi o ammorbidenti o tessuti non adatti alla pelle delicata del bambino, in questo caso, basta individuare il fatto scatenante l'allergia da contatto ed eliminarlo per far sparire la dermatite al vostro piccolo (a volte basta cambiare detersivo o marca di pannolini). Se si usano i pannolini lavabili, provate ad eliminare l'ammorbidente, che è spesso causa di allergie nei neonati. D'estate, può essere di sollievo ai vostri bimbi, che soffrono di irritazione da pannolino, passare qualche ora senza il pannolino, soprattutto al mare, dove il caldo, si sa, rende la zona pannolino, ancora più surriscaldata e umida, invece, solo col costumino la pelle potrà "respirare" tranquillamente.


dermatite-da-pannolino
Copyright www.damammaamamma.net

Curare la dermatite da pannolino, il più delle volte, è abbastanza semplice, basta cambiare spesso il pannolino al vostro bambino e lavare il culetto accuratamente con acqua e in caso di necessità usare solo prodotti neutri (fatevi consigliare dal pediatra quali detergenti usare in questi casi), in modo da non irritare ancora di più la zona colpita da dermatite con prodotti o salviettine contenenti alcol o sostanze irritanti (meglio sempre leggere bene le etichette dei prodotti e poi testarli, io ad esempio prima di trovare il prodotto giusto per mia figlia, ne ho cambiati parecchi).
Una volta pulito e asciugato bene, per prevenire una nuova irritazione da pannolino, si può stendere nella zona di solito irritata, un velo di crema, io usavo la Crema Bepanthenol, ora c'è anche la nuova formulazione Extra Protezione, formulata e testata specificatamente per i bambini da 0 a 12 mesi, che hanno la pelle delicatissima, questa crema con Olio d'Oliva e Vitamina B3 funge da barriera traspirante tra la pelle del bimbo ed il pannolino, evitando così la formazione di dermatite da pannolino. La crema Bepanthenol Extra Protezione è facile da applicare, è resistente all'acqua ma traspirante, ed è fatta apposta per proteggere il sederino dei bimbi, mantenendo la pelle sana.

Se anche cambiando spesso e subito il pannolino, e usando tutti gli accorgimenti possibili, la dermatite non dovesse passare nel giro di qualche giorno, tornate dal pediatra per un controllo, per evitare di incorrere in infiammazioni più gravi.
E voi che metodi usate per prevenire e curare la dermatite da pannolino ai vostri bimbi?




2 commenti :

Mamma Giada ha detto...

Ciao, ho provato questa crema e mi sono trovata benino, io consiglio di provare anche la crema della linea Baby de I PROVENZALI. La trovo ottima, se ti va ho fatto un post sul mio blog in cui ne parlo. Buona giornata! ;)

Marina damammaamamma ha detto...

Grazie Giada, anche io ho quella crema ma non l'ho ancora provata, sicuramente sarà ottima. La bephantenol invece l'ho sempre usata e mi son sempre trovata bene :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...