Crescere bambini bilingue

sabato 16 maggio 2015

Bambini bilingue: come apprendono le due lingue ed i vantaggi del bilinguismo

La mia bambina sta crescendo come bilingue italo-francese, e questo l'abbiamo deciso fin dalla sua nascita. Il papà infatti è anche lui bilingue, francese da parte di mamma, e ha sempre parlato con nostra figlia solo in francese.
Il bilinguismo per noi è nato spontaneo, non ci abbiamo pensato molto, anche perché io comprendo benissimo mio marito quando parla francese (avendolo studiato a scuola per 5 anni, e parlando lui più lentamente dei francesi 100%). Ora però, che mia figlia ha ormai 3 anni, capisco che abbiamo fatto benissimo!

crescere-bambini-bilingue


La bambina ha, fin dai primi mesi, imparato a comprendere entrambe le lingue, e ora che sa parlare, anche se ovviamente, vivendo in Italia, preferisce esprimersi in italiano, sta cominciando a rispondere al padre con qualche parola francese.

Ma come aiutare i bambini bilingue ad imparare bene anche la seconda lingua?

Secondo la mia esperienza e le informazioni raccolte, è molto importante che il genitore, nel mio caso, il papà, parli solo ed esclusivamente con la bambina, la seconda lingua, nel nostro caso il francese. Non deve mai confondere la bambina rivolgendosi a lei anche in italiano.

L'altro genitore, in questo caso io, deve essere in grado di comprendere l'altra lingua, in modo da non essere escluso dai discorsi padre - figlia. Infatti nel caso uno dei due genitori non comprendesse per niente l'altra lingua, il bambino sarebbe scoraggiato dall'apprendere l'altra lingua, per non far sentire escluso uno dei genitori.

E' molto utile far parlare il bambino con i parenti stranieri (o con baby sitter madrelingua), nel mio caso con i parenti esclusivamente francesi, in questo modo i bambini sono invogliati ad apprendere di più anche per comunicare con quei parenti che non capiscono l'italiano.

Utile anche leggere libri e far vedere video (cartoni, film) nella seconda lingua, io fin dai primi mesi di mia figlia le ho letto libri in francese.

Essere bilingue porta, oltre al vantaggio culturale e cognitivo, ad avere una mente più flessibile, ad imparare più in fretta, questo gli agevolerà anche nell'apprendimento di altre lingue straniere in futuro.

Alcuni bambini bilingue, possono avere dei ritardi nello sviluppo del linguaggio, ed imparano a parlare un po' più tardi dei bambini monolingue, ma raggiungono in fretta gli stessi traguardi, col vantaggio della doppia lingua.
Cosa ne pensate?


3 commenti :

Elise - thesparklingmommy ha detto...

Oh Martine!!!!!! <3 tutta la mia infanzia .... :D
Concordo cmq con tutto quanto detto!
Aggiungo che l'importante è attenersi sempre alle "regole" prefissate e non scoraggiarsi mai anche se sembra che il bambino non "leghi" alla seconda lingua!

Patrizia Leonardi ha detto...

Secondo me non può essere che un vantaggio per il bimbo/a conoscere una seconda lingua. I bambini imparano più facilmente degli adulti e prima imparano meno difficoltà avranno in seguito

Mamma Giada ha detto...

Concordo, mio figlio (per ora solo il grande, ma il piccolo farà lo stesso percorso) sta imparando tre lingue. abitando in Alto Adige per noi è normale.fin dell'asilo nido le educatrici sono sia italiane che tedesche e dalle scuole materne si inserisce anche l'inglese,penso che sia un bel vantaggio per il futuro. :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...