L'età giusta per diventare mamma, secondo uno studio, è dopo i 35 anni. Siete d'accordo?

mercoledì 21 gennaio 2015

Secondo lo studio l'età migliore per diventare genitore è tra i 35 e i 49 anni.... io non sono d'accordo!

L'altro giorno ho letto su www.bambinopoli.it un articolo che parlava di una ricerca inglese, secondo la quale, l'età giusta per avere il primo bambino è tra i 35 e i 49 anni. Sono rimasta un po' allibita...

Immagine dal web

Non sono per niente d'accordo con l'esito della ricerca, secondo me, la situazione economica stabile è sì importante ma non è fondamentale! Basta pensare a qualche decennio fa, ai nostri nonni, o anche alle nostre madri, (mia madre mi ha avuta a 21 anni) la maggior parte avevano figli da giovani, tra i 20 e i 30 anni, come anche la biologia raccomanda... e i bambini sono tutti cresciuti bene, o no? Ai tempi dei miei nonni, poi, si avevano anche 5, 6 figli a coppia ed era tutto normale! Perché ora invece si tende a fare tutto più tardi? Quasi all'ultimo minuto? Quasi quando non sarebbe più possibile?

Lo studio giustifica così la sua tesi:

"Maggiore è l'età dei genitori, migliore è la loro predisposizione alla genitorialità. Non solo perché aumentano le possibilità economiche della famiglia, ma perché, di fatto, aumenta il benessere che il piccolo apporta alla coppia."

Mi ha particolarmente colpito questo punto: "Inoltre, sempre secondo gli autori della ricerca, più la coppia è giovane, più la felicità procurata dalla nascita di un bambino è a corto raggio: tra i 23 e 34 anni l'entusiasmo per il nuovo nato scema dopo due anni. Sotto i 22 anni l'entusiasmo cala immediatamente dopo il parto e i primi giorni a casa. Individuare i motivi non è certo difficile. In una società in cui il proprio piacere viene prima di tutto, in cui i 'sacrifici' sono poco contemplati, edonistica e improntata sull'appagamento di tutte le necessità primarie e non, un figlio rappresenta senz'altro un ostacolo al raggiungimento dei propri obiettivi. Laddove, invece, questi siano stati già ottenuti e consolidati, un bambino si pone come un'occasione in più per reinventarsi, migliorarsi, mettersi alla prova. Si presuppone, poi, che un figlio arrivato 'tardi' sia stato, nella maggior parte dei casi, consapevolmente cercato e desiderato. Laddove prima potrebbe essere il frutto di un errore, di un pensiero momentaneo, di un gioco poco consapevole."

Posso capire che ci siano casi di figli indesiderati avuti da donne molto giovani, ma non credo sicuramente che la maggior parte delle donne sotto ai 35 anni perdano l'entusiasmo e la gioia che ti porta nella vita un figlio, così, dopo pochi mesi dal parto .... la gioia e l'amore per un figlio non dura tutta la vita? Cos'è questa storia che se una mamma è giovane non è felice col suo bambino?

Io non ho nulla contro le donne che decidono di avere figli dopo i 40 anni, credo che ognuno sia libero di scegliere cosa sia meglio per se stessi e per la propria famiglia, se vogliono dedicarsi prima alla carriera e poi ai figli, posso capirle, ma sicuramente avranno più problemi di fertilità. Con questa ricerca sembra quasi che si invogli le donne a rimandare la gravidanza.... secondo me non è normale!
La carriera, i soldi sono importati per mandare avanti una famiglia, si, ma anche le energie e la voglia di fare che è proprio dei giovani, lo sono!
Io ho avuto mia figlia a 31 anni, e subito dopo qualche mese, sia io che mio marito abbiamo pensato "ma perché abbiamo aspettato così tanto per averla?" (visto che eravamo insieme già da anni).
Credo poi che il fattore biologico sia fondamentale, se la natura ci ha predisposte ad avere figli più facilmente tra i 20 e i 34 anni, un motivo ci sarà, no?
Secondo me, per avere figli non è tanto importante l'età anagrafica, ma soprattutto la volontà e la consapevolezza!

Mi ha poi lasciata ancora più perplessa quest'altro punto della ricerca:

"C'è, poi, la questione dei secondi e terzi figli che lo studio prende in esame. Anche in questo caso, pare che se fino al secondo bambino, la felicità della coppia e il livello di soddisfazione siano massimi, con l'arrivo di un eventuale terzo figlio le cose cambiano. Per quest'ultimo, infatti, sembra esserci meno partecipazione emotiva, meno aspettative, meno entusiasmo"

Poveretti i terzi e quarti figli, per non parlare dei quinti!!! Ma che coppie hanno esaminato questi ricercatori???
L'articolo termina dicendo che i ricercatori non vogliono affermare che i genitori sotto ai 35 anni non amino i loro figli o che i terzogeniti ecc. non siano amati.... ma che le loro ricerche confermano le loro tesi... bha....
Io non ho più parole....Cosa ne dite voi?



12 commenti :

...ma la notte no! ha detto...

Sinceramente questo studio mi pare una vera scemata! La natura ci ha predisposte ad avere un picco di fertilità e una minore incidenza di malattie geniche dei concepiti tra i 25 e i 35 anni. Un motivo c'è, la natura non sbaglia. Scemerà l'entusiasmo: e le forze? L'energie che un bambino richiede? Tranne qualche caso di mamme eccezionali sopra i 35, sinceramente vedo mamme più rilassate e serene sotto questa soglia!

AnarchiColf AnoniMa ha detto...

Mia mamma (che ha 82 anni) mi ha avuto a 37 anni, e ai suoi tempi era quasi uno scandalo! ringrazio il cielo per questo:essendo attempata, quando uscivo la sera se ne andava a dormire e non rompeva, come invece faceva con la mia sorellona (11 anni più di me). Risultato: mia sorellona è una rompi patentata ancora oggi, io no. Viva le mamme "over" per me:-). E sono pure la terzogenita, quando sono arrivata io, i miei erano già belli che stufi e...saggi. Ovviamente si scherza, dai non può essere uno studio serio questo! Comunque ti lascio con un detto della sitter di mia figlia:" Le mamme non sbagliano mai". Mi sembra un gran bel detto. Bacioni a tutte noi mamme:-)

Patrizia Leonardi ha detto...

Io ho avuto mio figlio a 38 anni perchè prima avevamo problemi economici e dopo perchè non riuscivamo ad averlo. Pensandoci ora se avessi potuto scegliere l'avrei fatto sicuramente prima, magari tra i 30 e i 35 anni, perchè penso sia l'età ideale...più che altro perchè è bello godersi i figli il più possibile.Nonostante ciò penso anche che quando si desidera un figlio e lo si ha a tarda riusciamo comunque come donne a tirare fuori la nostra forza e ad essere lo stesso delle buone madri. Più che l'età penso che dobbiamo essere noi e la nostra testa a voler un figlio ed allevarlo: ci possono essere donne già pronte ad avere un figlio a 20 anni come donne pronte a 40 anni...ed essere entrambe delle ottime madri!

TERRY Resp. Yr ha detto...

si sono pienamente d'accordo io ho fatto il primo a 23 anni e sinceramente ho fatto tanti pasticci il secondo dopo i 30 e devo dire che mi sono sentita molto + mamma forse perchè anche + donna!!
chissà cmq non si nasce imparati questo è certo mamma si diventa ;)
mio ultimo post:
http://mamma-manager.blogspot.it/2015/01/propostapertutti.html

Mamma Avvocato ha detto...

Io credo che tutto dipenda dalla mamma, dalla coppia.
Ciascuno di noi ha i suoi sogni e le sue priorità e se un figlio mentre stai ancora frequentando l'università può essere un ostacolo, se arriva presto per persone che scelgono altri percorsi scolastici magari è meglio, difficile dirlo a priori.
Un po' di maturità aiuta sicuramente ad essere più serene però non sempre maturità fa rima con età avanzata!
Francamente, se avessi saputo che non s avrebbe stato così facile averlo, avrei cercato mio figlio prima ed il secondo appena dopo la sua nascita, invece di mettermi alla ricerca adesso, che poi di anni ne ho solo 32.
Il brutto di questa ricerca mi pare l'approccio: non si fa mic un figlio solo per la propria felicità e un figlio non è un oggetto iche va valutato in base alla gioia che ti da ottenerlo e possederlo!
Mi sembra un discorso egoistico e perfettamente in linea con la società che descrivono gli autori. Tesa solo alla soddisfazione immediata e personale di bisogni effimeri. Per fortuna, però, le madri che conosco, te compresa, non mi sembrano affatto così!!!!!

Elise ha detto...

Beh l'età giusta in ogni caso sarebbe prima dei 35 e questo, come ha già detto qucluno, ce lo dice la natura. E per me sarebbe meglio così. Certo, non è sepre così facile e immediato. C'è chi ha problemi ed è "costretto" ad aspettare. Chi invece non ha la stabilità necessaria, oppure ha problemi e conomici. In quel caso allora sì, è meglio posticipare. Personalmente non concordo con chi pensa: "preferisco divertirmi prima, fare tanti viaggi e tante cose che non potrmo fare dopo aver avuto un figlio". Io sono diventata mamma a 27 anni e non ho mai avuto l'impressione di privarmi di nulla. Viaggiamo come prima, con o senza di lei e usciamo forse anche di più. A volte con lei, mentre a volte la lasciamo dalla nonna, facendo felice quindi tutte e due. Il vantaggio di fare figli in "età giovane" sta anche nel potere fare tante cose con loro anche dopo, quando loro saranno un po' più grandicelli. Mi piace pensare che quando i miei figli saranno grandi, io sarò ancora abbastanza giovane per potere fare tantissime cose con loro, avendo le energie necessarie!

Marina damammaamamma ha detto...

Concordo in pieno!

Marina damammaamamma ha detto...

Lo so che anche le mamme più in là con gli anni sono delle brave mamme, forse anche migliori in alcuni aspetti. La cosa che mi ha fatto rimanere basita di questa ricerca, è che dicono che sia meglio fare il primo figlio ( non il secondo o terzo, che sarebbe anche normale averli dopo i 35) tra i 35 e i 49! Secondo me una ricerca seria non dovrebbe incoraggiare le donne a rimandare la gravidanza così a lungo, addirittura fino a 49 anni! A 49 anni c'è gente già nonna! Comunque concordo con te che le mamme non sbagliano mai...soprattutto quando seguono il loro istinto :-)

Marina damammaamamma ha detto...

Concordo con te, bisogna essere pronte e convinte. Anche secondo me l'età perfetta è tra i 30 e 35 ( infatti ho avuto la mia a 31 :-) ) per il primo figlio, comunque entro i 40, anche xe se no, dopo se si vuole il secondo come si fa?

Marina damammaamamma ha detto...

Secondo me l'importante è essere consapevoli di quello che si sta facendo e non aspettare troppo. Xe non è detto che il figlio arrivi subito, e se si vuole il secondo bimbo? Secondo me meglio cominciare a pensarci entro i 40 :-)

Marina damammaamamma ha detto...

Si concordo, anche secondo me questa ricerca ha un brutto approccio. Sembra quasi dire che le coppie giovani non amino i figli come le coppie più mature o che i terzogenito siano meno amati dei primogeniti... Bha ...stile ricercatori mi hanno lasciata parecchio perplessa!

Marina damammaamamma ha detto...

Siamo d'accordo! :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...