Cos'è il gioco per i bimbi piccoli e semplici regole per scegliere i giochi più adatti per loro

giovedì 7 agosto 2014

Ecco perché non bisogna riempire i bambini di giocattoli

Ecco alcuni dei giochi della mia bimba che non hanno trovato posto nei contenitori... aiutooo


Nei primi anni di vita, il gioco rappresenta per i bambini il principale strumento per imparare a conoscere il mondo ed apprendere divertendosi.
Purtroppo però, molti hanno l'errata convinzione che un bambino ricoperto di giochi sia un bambino più felice, e quindi (soprattutto i nonni, che conosco io...santa pazienza...) ad ogni occasione, o ad ogni incontro col bambino, gli portano dei giocattoli nuovi (pazienza se gli si è ripetuto centinai di volte che non servono altri peluches, che tanto gioca sempre con i soliti 3....e che non si ha più posto in casa.... tra un po' devo comprare un armadio solo per i giochini...)
Ci si ritrova con giocattoli sparsi per tutta la casa, che giacciono, abbandonati in ogni dove e che spesso invadono anche l'area di gioco. Ma che senso ha? A cosa servono i giochi se non c'è lo spazio necessario per usarli? Perché i nonni di mia figlia non lo capiscono?

Comunque, non esiste, un numero minimo e massimo di giocattoli che un bimbo deve avere, ma esiste il buon senso.... (in teoria....) ed esiste, una regola di base per la scelta dei giochi da acquistare per i più piccoli:

- Tutti i giocattoli devono rispettare le tappe di crescita del bambino!
Non basta solo scegliere il gioco in base all'età indicata sull'etichette delle scatole (che si riferiscono più che altro alla pericolosità del gioco stesso a seconda dell'età). Ma bisogna conoscere e rispettare le capacità effettive raggiunte dal bambino, perché un giocattolo troppo complicato può, creare frustrazione nel bambino che non riesce a giocarci come dovrebbe. Nello scegliere i giocattoli, quindi, tenete conto delle predisposizioni del bambino, perché ogni bimbo è diverso e con capacità differenti.


Ecco i contenitori pieni di peluches


I bambini, di solito, sono abitudinari e giocano sempre con gli stessi giochi, è inutile, quindi, tenere mille giocattoli inutilizzati in giro per casa, che prendono solo polvere e creano disordine in giro! Fate sparire i giochi che il bambino non usa e lasciategli solo quelli che ama.
Eliminate i giocattoli che non sono più adatti alla sua età (non fate come mio marito che vorrebbe tenere tutto e guai a buttar via qualcosa....) potete regalarli a chi sicuramente ne avrà più bisogno!
Insomma, abituatelo a giocare con poche cose (quelle che preferisce ed ama di più) e ad usare di più la fantasia!


Ecco i preferiti della mia bimba (i preferiti del momento!)


Ricordatevi di lasciare il bimbo libero di giocare a ciò che preferisce. Non obbligatelo a fare giochi che in quel momento non gli interessano e non riempitelo di troppi stimoli, che potrebbero confonderlo. E' importate poi a fine gioco, insegnargli a rimettere tutto a posto, (facile a dirsi... un po' meno a farsi... io con la mia piccola peste, ci sto ancora lavorando...) ma non dovrete farlo voi, dovrà imparare a farlo da solo. All'inizio potrete aiutarlo e magari trasformare "il rimettere a posto" in un gioco, ma man mano che il bimbo cresce, dovrà farlo da solo.
E' utile, quindi, avere un cesto o un contenitore apposta, dove riporre i giocattoli, che sia facilmente accessibile al bambino. Questo lo abituerà ad avere cura delle sue cose e gli insegnerà ad essere ordinato!

Voi cosa ne pensate? Siete d'accordo con me? Avete cose da aggiungere?

6 commenti :

Vivi Z. ha detto...

Non ti preoccupare vedrai che dai 12 in su vorranno solo un gioco...il cellulare!!!!!^__^

Eleonora ha detto...

Anche io la penso come te! Con la mia piccola di 6 mesi non ho ancora questo problema, i giochi sono sempre quelli, e più che altro ama giocare con gli oggetti della casa (bottiglie e bicchieri di plastica...).
Alla scuola dell' infanzia alterno i giochi in sezione.
Ad esempio se le costruzioni vengono usate poco vengono tolte dalla sezione e dopo qualche settimana riproposte al posto di un altro gioco (ad esempio la fattoria). Così è come se ogni volta avessero giochi nuovi e riscoprono il bello di quel materiale.. È come se fossero più motivati a giocarci meglio.
Magari quando viene riproposto un gioco sarebbe bello giocare con i bimbi un po, vedrai quello sarà il gioco preferito per i giorni successivi.
Ovviamente a casa non è la stessa cosa ma io ci proverei...
A presto
Ele
mellowthings.blogspot.com

Reinventata Mamma ha detto...

Il mio bimbo, da quando è nato, sa che i giochi arrivano a Natale e compleanno. Punto! Per fortuna i nonni non hanno mai infranto questa regola! Certo in tre anni di giochi ne ho accumulati parecchi ma ne ho anche dati via altrettanti! L'altro giorno pensa volevo regalargli un gioco e lui mi ha detto: "mamma non mi serve! A casa ho tutti i giocattoli di cui ho bisogno!" Cuore di mamma!! :)))

tr3ndygirl fashion blogger ha detto...

anche io ero piena di giocattoli e ne volevo sempredi nuovi,crescendo vedrai cambierà tutto e al massimo vorrà solo un tablet,una playstation o simili
buon venerdì
http://tr3ndygirl.com
un bacione

RenyGabry Salvo ha detto...

ne sono pienamente d'accordo,il mio di soli 20 mesi si diverte con solo pochi giochi ed di più con le classiche pentole o ciotole di mamma!!!!
anzi che nuovi giochi di ultima generazione dategli un cucchiaio di legno ed una ciotola e non lo sento per ore e si diverte un sacco!!!!!!!!!!

Mari ha detto...

condivido il tuo discorso, ma mi dicono che crescendo cambiano... speriamo! :)

http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/vida-es-chula-desigual-stellina-fabbri/
grazie
Mari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...