Intervista alla mamma blogger Elena di Valigia e Passeggino

mercoledì 23 luglio 2014

Intervista alle mamme blogger


Oggi intervisto la mia amica Elena di Valigiaepasseggino, una mamma blogger con la valigia sempre pronta per esplorare il mondo con il suo bellissimo bimbo Ciccino!


Elena e Ciccino a Roma - Copyright di Valigiaepasseggino


Elena, nel suo blog, si presenta così:

"Mi chiamo Elena. Ho 28 anni e sono mamma da dieci mesi di uno splendido pargolo. E non perché ogni scarrafone è bello a mamma sua, ma perché lui è veramente bello!
Sono un’amante dei viaggi fin da bambina, ma questo blog non è riservato ai viaggi di quella che chiamo “la mia vita precedente”, cioè prima di diventare mamma, bensì a quelli che ho già intrapreso e di tutti quelli che mi aspettano in futuro con il mio Ciccino.
Ho sempre studiato in ambiti turistici fino ad arrivare a fare il lavoro dei sogni, ovvero organizzare viaggi studio, per dare la possibilità ai ragazzi di diventare “cittadini del mondo”, proprio quello che sogno per il mio pupetto...."

Ora cominciamo con le prime domande:

L'idea del blog di viaggi è una conseguenza del tuo fantastico lavoro?

Avendo sempre studiato e lavorato nell'ambito turistico, ho sempre avuto la possibilità di viaggiare molto, anche se non ho ancora fatto dei viaggi molto lontano e per molto tempo. Questa passione è cresciuta nel tempo e condivisa con il mio compagno. Quando è nato il nostro piccolo mi sono sentita dire "devi appendere la valigia al chiodo" e io invece che rassegnarmi l'ho presa come una sfida. Ho iniziato a viaggiare anche con lui e, nonostante abbia solo dieci mesi e mezzo, sono riuscita a dimostrare che viaggiare con un bimbo piccolo non è poi questa tragedia. E per farlo ho deciso di aprire questo mio piccolo mondo personale, proprio per raccontare delle nostre esperienze e, ancora meglio, nel mio piccolo essere a disposizione di altre famiglie che, come noi, pensano che l'arrivo di un bimbo sia una grande opportunità, non un sacrificio.

Come riesci a conciliare la tua vita da mamma e da blogger di viaggi?

Non è poi così difficile. Innanzitutto lo scopo del blog è proprio quello di raccontare di viaggi con bambini, quindi ad ogni passo che muovo lui è al mio fianco. Per quanto riguarda la parte di "produzione" e di lavoro al pc, cerco di organizzarmi al meglio. Di solito scrivo al mattino quando lui gioca tranquillo oppure la notte dopo averlo addormentato. Dipende dalle giornate. Ora che siamo in Calabria per l'estate è un po' più complicato ma cerco di ritagliarmi comunque dei momenti. A settembre lui inizierà l'asilo e io ricomincerò a lavorare, ma non mi spaventa. Se una cosa la porti avanti con passione la fatica e il sacrificio non sono poi così pesanti.

Nel tuo blog racconti di molti viaggi sia in Italia che in Europa, sono tutte esperienze fatte con tuo figlio o di quando non eri ancora mamma?

Ho deciso di riservare il blog solo alle esperienze, non solo di viaggio, intraprese dopo la sua nascita. Certo, ogni tanto qualche frase o pensiero è influenzato da esperienze della "vita precedente", ma tutto quello che scrivo sul blog è riservato alla nostra vita in tre.

Quali sono i consigli principali, che daresti ad una neo mamma che deve affrontare il suo primo viaggio col bebè?

Innanzitutto armarsi di pazienza, ottimismo e positività. Sarò un po' astratta e sognatrice, ma credo che partendo con uno spirito positivo anche i contrattempi e gli imprevisti si possano trasformare in opportunità. Poi tanta organizzazione e senso pratico. Informarsi bene sui documenti necessari per il viaggio e se i posti che si vanno a visitare siano baby friendly. Infine non caricarsi di roba inutile in valigia e, durante il viaggio, cercare di rispettare i ritmi e i tempi del bimbo. 

Come ti trovi nel ruolo di mamma? Hai sempre avuto l'istinto materno o un po' ti manca la libertà che avevi prima (anche nei viaggi)?
Le mie amiche mi dicono che in me hanno sempre visto un po' di "istinto materno". Devo dire che Ciccino ama stare in giro e, ad esempio, durante il nostro viaggio a Berlino iniziava a lamentarsi una volta arrivati in ostello. Quindi non abbiamo avuto problemi a girare in lungo e in largo questa città di cui mi sono innamorata. La libertà non manca, non mi pesa affatto vivere in simbiosi con lui. E se per qualche ora ho bisogno di staccare e stare un po' sola con me stessa o le mie amiche, nessun problema: ci pensa papino a lui! 

Qual è il viaggio dei tuoi sogni? E quello che ti è rimasto nel cuore?

Assolutamente l'Australia. Sogno di girarla in lungo e in largo ma, se proprio non ci fosse il tempo, mi accontenterei della Gold Coast. Sono sicura che un giorno realizzerò questo sogno! 
Di viaggi rimasti nel cuore ce ne sono tantissimi, ognuno con motivazioni diverse. Direi che Berlino ha avuto una marcia in più. E' stato il nostro primo viaggio in tre.


Elena e Ciccino a Berlino, davanti alla Porta di Brandeburgo.
Copyright di Valigiaepasseggino

Qual è il paese in cui vorresti vivere?

A me non dispiace affatto vivere in Italia. Nonostante i molti difetti, questo Paese mi ha sempre trattata benissimo. Io posso dire di avere due case, la Calabria e la Lombardia. Ed entrambe mi accolgono ogni volta con un sorriso. Mi piacerebbe fare un'esperienza di vita e di lavoro all'estero, o in Australia o negli Stati Uniti.

Quali sono i blog che segui di più e perché?

Innanzitutto seguo Viaggi nel Cassetto (http://viagginelcassetto.com/) che, oltre ad essere il travel blog della mia più cara amica, è quello che mi ha ispirato nel far nascere il mio, ed è per questo che merita una menzione speciale. La passione che trasmette Farah in ogni singola riga e con le sue splendide foto danno la possibilità di viaggiare pur stando seduti su una sedia. 

Poi in questi mesi da blogger ho scoperto dei mondi stupendi! Tendo a seguire blog di viaggi e qualcuno di maternità, non sto qui ad elencarli perchè sarebbero tanti e avrei paura di dimenticarne qualcuno!

Qual è il post che avresti sempre voluto scrivere?

A novembre dello scorso anno prenotai un viaggio in India di dieci giorni. Emozione ed eccitazione a mille! Qualche giorno dopo scoprii di essere incinta. Il viaggio sarebbe stato sei mesi dopo, quindi davvero non ho potuto fare altro che cancellarlo. Mi sarebbe piaciuto poter scrivere un post su quell'esperienza. Ma sono sicura che prima o poi potrò farlo!

Credi ci sia competizione e invidia tra le mamme blogger? E tra i blog di viaggi?

Assolutamente sì. Ma l'importante è starsene un passo indietro, senza lasciarsi coinvolgere. Io scrivo per me prima di tutto. 

La proposta di collaborazione che vorresti ricevere?

Mi piacerebbe prima o poi poter partecipare ad un blog tour per poter conoscere altri blogger e condividere la passione in comune. E poi sarebbe bello poter collaborare con altri blog di viaggi e avere, quindi, l'opportunità, di fare altre esperienze.


Grazie mille Elena per aver risposto a tutte le mie domande! Ora non vi resta che correre a vedere il suo blog!
Ecco il banner della rubrica di interviste:


Da Mamma a Mamma


Vi è piaciuta questa intervista? Se volete essere intervistati anche voi, mandatemi una mail a:
da.mamma.a.mamma2012@gmail.com vi intervisterò il prima possibile!


6 commenti :

Due volte Mamma ha detto...

Bravissima Elena, che energia!
Il tuo blog è sempre ricco di spunti per i viaggi coi bambini e ti prendo ad esempio, perchè sono un po' "timorosa" nell'intraprendere un tour coi miei due pargoli...ma farò come te!

Elena_valigiaepasseggino ha detto...

Grazie davvero per questa possibilità, è proprio una strana sensazione leggersi sotto forma di intervista!!!
Due volte mamma fidati, non è poi così difficile!

Alessandra Parlagreco ha detto...

Viaggi e blog... due cose che ho messo da parte da quando è nato il mio Topino 4 mesi fa. ... adesso avrei proprio voglia di riprenderli entrambi e questa intervista mi ha trasmesso lo spirito giusto.
Grazie Elena e complimenti per il blog :-)

AnarchiColf AnoniMa ha detto...

Io ho sempre viaggiato molto con la mia bimba e,secondo me, se i bambini li si abitua sin da piccolissimi a viaggiare, per loro diventa facilissimo. Mia figlia adora muoversi e detesta non fare nulla. Lei è nata negli USA e ci torna una o due volte l'anno. Certo bisogna essere pratici quando si viaggia, mamme siate semplici, take it easy. E poi non bisogna pretendere la luna né dai bimbi né da noi stesse, specialmente durante i viaggi. Se vuoi vedere gli USA col pargolo, chiamami. Ci andiamo insieme!

Elena_valigiaepasseggino ha detto...

Non me lo faccio ripetere due volte.. preparo la valigia e partiamo? :D
Alessandra grazie per le tue parole, fidati che con lo spirito giusto tutto diventa più semplice. Il mio pupino ha fatto il battesimo del volo a due mesi e la prima vacanza fuori casa a cinque!

AnarchiColf AnoniMa ha detto...

Cara Elena, ci andiamo l'estate prossima, tra luglio e agosto 2015. Keep in touch.Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...