Il primo bagnetto

domenica 3 marzo 2013

Tutto quello che i neogenitori devono sapere in fatto di bagnetto del neonato.



Tra le varie cose a cui mamma e papà devono pensare prima della nascita del bambino: culla, carrozzina, lettino, passeggino, corredo.... non va dimenticata la vaschetta per il bagno, indispensabile, nei primi mesi di vita del piccolo per lavarlo e prendersi cura della sua igiene personale.
Nella scelta il parametro sicurezza va senz’altro messo al primo posto come criterio di selezione, per garantire al bimbo bagni sereni e senza rischi.
Ecco, dunque, quali caratteristiche dovrebbe avere la vaschetta ideale e perché.
 
Optare per un modello che abbia una conformazione tale da accogliere il neonato sdraiato dagli 0 ai 6 mesi e seduto nei mesi successivi. In questo modo l'acqua non rappresenta un pericolo e il bimbo non rischia di scivolare.
Inoltre, con una simile struttura, anche una sola persona è in grado di fare il bagnetto al piccolo in tutta tranquillità.
Per coloro che non avessero a disposizione una vasca in casa, esistono dei “seggiolini” che possono essere utilizzati comodamente anche nella doccia (adatti a bambini in grado di rimanere seduti da soli), altrimenti per i primi mesi si può usare il lavandino facendo molta attenzione e meglio se si è in due, per evitare che il bambino scivoli.
E' importante, prima di immergere il bambino nell’acqua, controllare di avere a portata di mano tutto il necessario per lavarlo e asciugarlo. Ecco le cose indispensabili soprattutto se si è sole a fare il bagno al bebè:
  • Un asciugamano pulito nel quale avvolgerlo immediatamente dopo il bagno.
  • Prodotti detergenti specifici per neonati (controllate gli ingredienti, non devono contenere sostanze chimiche che potrebbero irritare la pelle del neonato).
  • Un doccino o una brocca per sciacquare la testa.
  • Una spugnetta
  • Un termometro per tenere sempre sotto controllo la temperatura dell’acqua.
  • Giocattoli in gomma per distrare i bimbi dai 3 mesi in sù.
  • In inverno, una stufetta da accendere nel locale dove fate il bagnetto, per riscaldare meglio


Nei primi giorni di vita del bambino, per lavarlo, è sufficiente passargli sul corpo una spugna inumidita con acqua tiepida senza utilizzare alcun prodotto detergente, aspettando la caduta del cordone ombelicale.
Nei mesi successivi, invece, il bagnetto è fondamentale non solo per questioni igieniche, ma anche per regalare al bimbo un momento di relax da condividere con la mamma e il papà; anche perchè i bambini molto piccoli sono molto attratti dall’acqua e adorano farsi coccolare mentre sguazzano allegramente nella vaschetta.
Ecco perché quello del bagnetto dovrebbe diventare un rituale da ripetere tutti i giorni, per circa 10 minuti, prima di mettere il pigiamino e fare la nanna.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...