COSA FARE QUANDO SI SCOPRE DI ESSERE INCINTA

domenica 3 marzo 2013

 Dopo tanta attesa, finalmente il test di gravidanza è positivo e da lì nascono mille domande!
 
donna-incinta
 
 
Una gravidanza voluta, ma nel momento in cui si vede comparire quella lineetta sul test tutto cambia.
Fino a quel momento la maggior parte delle future mamme, soprattutto se si tratta del primo figlio, non realizzano veramente cosa significherà portare avanti questa gravidanza ed avere un bambino.
Ed il test positivo può gettare nel panico nel primo momento, per poi lasciare spazio alla gioia per la lieta notizia e per questa vita che sta crescendo dentro di sé.
Le mamme in attesa devono essere pronte ad affrontare tutta una serie di cambiamenti.
Così arrivano i primi dubbi.... Cosa si deve fare appena si scopre di essere incinta?
 
Per prima cosa, dopo averlo detto al futuro papà, vi conviene fare le analisi del sangue per confermare l'effettiva gravidanza. Controllando le Beta nel sangue, si potrà avere la certezza di essere rimaste incinte.
In seguito prenotate la prima visita col vostro ginecologo, se non ne avete uno di fiducia, potrete rivolgervi al consultorio della vostra zona che vi farà tutte le visite gratuitamente.
L'importante è che il ginecologo o la ginecologa vi ispiri fiducia. Non avere un buon rapporto con un medico che deve seguirvi costantemente per 9 mesi può non essere piacevole.
Mi raccomando state tranquille e cercare di vivere questi primi momenti senza troppa ansia in attesa della prima visita.

La prima visita ginecologica andrebbe fatta non prima di 8 settimane dall'ultimo ciclo. Nulla vi vieta di fare un controllo prima, ma magari potreste non riuscire a sentire il battito del feto. Ciò non significa che ci sia qualche problema, ma semplicemente è troppo presto per riuscire a percepirlo. Invece prendendo appuntamento per la prima visita in questo periodo, potrete sentire il cuore battere e sarà un'emozione unica.
 
Durante il primo controllo, il ginecologo vi visiterà e controllerà il corretto impianto del sacco gestazionale ed eventuali patologie o malformazioni dell’utero o delle ovaie che potrebbero creare problemi durante la gravidanza.
Potrete vedere così per la prima volta il vostro "fagiolino".
Poi il ginecologo vi dirà tutte le analisi da fare e le prime indicazioni su quello che potete (o non potete) fare.
Il consiglio è di segnarvi su un foglio tutti i vostri dubbi, in modo da poter chiedere al dottore tutto quello che volete sapere.
In fine vi prenoterà la prossima visita e la prossima ecografia.
Le ecografie dovranno essere per legge, almeo tre, ma in accordo col vostro medico potrete effettuarne anche di più.
Mi raccomando godetevi ogni momento perchè 9 mesi sembrano tanti, ma in realtà il tempo vola e presto vi ritroverete col vostro bimbo in braccio e ad alune di voi mancherà persino la pancia!
 
 Marina

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...